Seguici sulle nostre

 pagine social!!!

Seguici sulle nostre

 pagine social!!!

Seguici sulle nostre pagine social ! ! !

giornalismo

TM

TM

glnuovissimo1

GIORNALISMO LIBERO

TM

mewe
gab
gab
mewe

GIORNALISMO LIBERO

IL BLOG

SITEMAP

INFO & CONTATTI

 

info@giornalismolibero.it

collaboraconnoi@giornalismolibero.it

 

redazione@giornalismolibero.it

gab

per il tuo pensiero libero

mewe
exit

per il tuo pensiero libero

exit
exit

TM

Nasce oggi Giornalismo Libero     , che si pone come obiettivo principale, fornire a chi lo desideri la possibilità di pubblicare i propri scritti

Gli articoli del Blog

LE CONSEGUENZE DEL CORONAVIRUS

2020-07-17 14:06

Luca Bandini

Scienza,

LE CONSEGUENZE DEL CORONAVIRUS

Non siamo ancora giunti alla fine di questa nuova infezione virale che ha colpito il mondo intero, ma gia’ ora si possono trarre delle conclusioni, di

 

Non siamo ancora giunti alla fine di questa nuova infezione virale che ha colpito il mondo intero, ma gia’ ora si possono trarre delle conclusioni, di vario genere.
A prescindere dal fatto che, molto probabilmente, ancora per lungo tempo avremo a che fare con il Corona Virus.
Ovviamente nessuno se lo augura.
Se osserviamo I comportamenti dei vari stati coinvolti, balza immediatamente agli occhi, l’anomalia dell’Italia.
Mentre Cina, Corea del Sud, prima e subito dopo, Iran, Turchia e gli altri paesi Europei, appena avuto sentore di questa epidemia virale, si sono attivati chiudendo totalmente o parzialmente le loro frontiere, mettendo in quarantena le persone provenienti dalla zona focolaio del virus, la citta’ di Whuan.
Viceversa l’Italia, ha pensato bene di non chiudere le proprie frontier e tantomeno si e’ curate di sottoporre le persone rientranti dalla Cina, a quarantena preventive.
Addirittura, un Gruppo di cinesi provenienti dalla zona interessata, si sono messi di loro spontanea volonta’, in regime di quarantena, dandoci una lezione morale difficilmente digeribile.
Per sovrapprezzo, il nostro esimio Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e’ riuscito a fare un capolavoro di tempismo, ricalcando perfettamente gli insegnamenti del famoso proverbio, “chiudere la stalla quando I buoi sono scappati” e se cio’ non fosse sufficiente, e’ riuscito a peggiorare ulteriormente la situazione, sia con le sue improvvide esternazioni – “bisogna riconoscere che c’e’ stata una falla nel sistema sanitario” – che con dipingere l’Italia come un paese altamente rischioso per tutti e introdurre, di fatto, una sottospecie di legge marziale.
Infatti, ha fatto in modo che le aziende, le scuole, I teatri, I cinema ed altri luoghi di aggregazione venissero chiusi, producendo su praticamente la maggior parte del suolo produttivo Italiano, un danno che sara’ estremamente duro recuperare.
Associazioni di categoria, come la Cgia di Mestre, hanno gia’ parlato di danni calcolabili in decine di miliardi di euro, che si aggiungeranno ai danni provocati dalla recessione o stagnazione che stiamo attraversando.
Mentre tutti I paesei stanno via via interrompendo I collegamenti da e per l’Italia – sempre grazie allo stupefacente autogol che ha fatto il nostro president del consiglio – noi continiamo imperterriti a non voler chiudere le frontier, specialmente con il nord Africa, zona dalla quale sara’ estremamente facile che arrivino persone infette.
Premettendo che il Corona Virus, altro non e’ che una normale influenza, solo con una maggior contagiosita’(ma anche con una minor mortalita’), se le cose perdureranno in questo modo, ovvero se il nostro caro governo non decidera’ di agire attivando il blocco navale tanto richiesto a gran voce da tutta l’opposizione – e anche da vari membri della stessa maggioranza – potra’ anche essere il caso che arrivino in Italia diverse persone infette assolutamente difficili da rintracciare per cui, si potrebbe verificare una ulteriore diffusione a macchia d’olio di tale virus.
Se cio’ si verificasse, al di la’ del fatto che la normale influenza provoca circa 5.000 morti all’anno solo in Italia, assisteremo impotenti alla catastrophe socio/economica piu’ devastante dalla seconda Guerra mondiale.
E se cio’ si verificasse, a chi dovremo chiedere conto di questi incalcolabili danni?
Personalmente mi auguro di tutto cuore che questa emergenza, grazie sopratutto al tenace lavoro dei nostri medici e del nostro sistema sanitario, rientri al piu’ presto limitando cosi’ l’immensa imbecillita’ con la quale e’ stata gestita questa emergenza.
Sarebbe anche ora che il popolo cosiddetto sovrano, decida bonta’ sua di agire e mandare a casa definitivamente questa massa di cialtroni, delinquenti ed incapaci, prima che portino il paese direttamente nel baratro.

 

Luca Bandini, 3 marzo 2020

Per il tuo spazio pubblicitario sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email:


 

Contenitore dove chiunque potrà pubblicare i propri articoli di cultura, storia, politica, società ed altro al fine di combattere lo strapotere della stampa mainstream.
 

www.giornalismolibero.it    All Right Reserved 2016-2021

 

by Luca Bandini

 

Sede Legale: Località Il Casalone - Lano 37 - 53034 Colle di Val d’Elsa (SI)


P. Iva: 01540210521

Cookie Policy | Privacy Policy

 


Sito web realizzato da homo vivo giuseppe rago: +39 366 539 9177 - PEC: giusepperago@casellapec.com - Email: beppe212@tutanota.com

info@giornalismolibero.it

clicca qui per un preventivo aggiornato

Supporta, con poco, un progetto nascente, indipendente e ambizioso ma, soprattutto, a disposizione del popolo!

donazioni

Supporta, con poco, un progetto nascente, indipendente e ambizioso ma,

soprattutto, a disposizione del popolo!

Donazioni 2
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder