Seguici sulle nostre

 pagine social!!!

Seguici sulle nostre

 pagine social!!!

Seguici sulle nostre pagine social ! ! !

giornalismo

TM

TM

glnuovissimo1

GIORNALISMO LIBERO

TM

mewe
gab
gab
mewe

GIORNALISMO LIBERO

IL BLOG

SITEMAP

INFO & CONTATTI

 

info@giornalismolibero.it

collaboraconnoi@giornalismolibero.it

 

redazione@giornalismolibero.it

gab

per il tuo pensiero libero

mewe
exit

per il tuo pensiero libero

exit
exit

TM

Nasce oggi Giornalismo Libero     , che si pone come obiettivo principale, fornire a chi lo desideri la possibilità di pubblicare i propri scritti

Gli articoli del Blog

NOI È, IO SONO, LA NAZIONE, AVANZA

2022-01-11 11:25

homo vivo giuseppe rago

Editoriale, Società, libertà, NOI È, IO SONO, Messa in disonore, affidavit, Military Order,

NOI È, IO SONO, LA NAZIONE, AVANZA

Questo 2021 che è appena trascorso è stato veramente un anno incredibile!Spesso ci si sofferma sui suoi lati negativi ed oscuri, sulle agende che i governi de

Questo 2021 che è appena trascorso è stato veramente un anno incredibile!

Spesso ci si sofferma sui suoi lati negativi ed oscuri, sulle agende che i governi dell’intero globo hanno portato avanti nel folle e disperato tentativo di coercire, minacciare, ricattare, costringere le sudditanze popolari perché si autodistruggessero volontariamente, estorcendo consensi con l’inganno e con la forza, e perché si autodistruggesse, di conseguenza, tutto il sistema di cose fino a ieri in essere, che dava a tutti un falso senso di sicurezza e benessere.

Ma, nel contempo, tutto un sottobosco di uomini e donne, riemersi a nuova vita dalle profonde acque in cui un sistema secolare, se non millenario, ci ha annacquati, si è dato da fare, attraverso lo studio e la ricerca, ponendosi domande e ponendole, di conseguenza, agli esecutori di tutto quanto accade ed è accaduto, portando a galla la serie di frodi attraverso le quali i popoli del mondo sono stati tratti in schiavitù dai propri governi e dalle èlites massoniche sopra di essi.

 

Nel luglio dello scorso anno, infatti, il popolo del NOI È, autocostituitosi a partire dai depositi OPPT operati alla fine del 2012, si è attivato per portare a termine un affidavit di estrema importanza e levatura spirituale.

Un affidavit è una dichiarazione giurata, debitamente verificata, valida nel commercio sotto la pena di spergiuro e frode, usato solitamente per mettere in stato d’accusa qualcuno, in cui si afferma un’assoluta verità. Nel caso in cui ad un affidavit non venga risposto con una confutazione punto per punto, attraverso un altro affidavit da parte dell’accusato, o tale confutazione non sia debitamente provata, esso si completa con un rimedio, o compensazione, ovvero un’adeguata riparazione per i torti subiti, scelta dall’accusante.

L’affidavit in questione lasciava emergere e trasparire tutto il sistema di frodi attraverso il quale, nei secoli, gli uomini e le donne sono stati letteralmente ridotti in schiavitù attraverso il proprio consenso inconsapevole.

 

E, secondo voi, tale affidavit ha ricevuto la benché minima risposta?

 

No, è rimasto inconfutato, e pertanto tutto il popolo in questione si sta adoperando per riappropriarsi integralemente, con le sue nuove consapevolezze, della propria libertà, sotto qualunque punto di vista, ben ricordando che il vero valore primario è la vita, e che la vita siamo noi.

 

Tale procedura è sfociata, il 15 ottobre, nella messa in disonore dei governi, gli enti, le istituzioni, le autorità, che non solo non si sono degnati di rispondere ad una soltanto delle migliaia e migliaia di PEC notificate, glissando completamente la questione, ma paiono non adoperarsi minimamente per interrompere le proprie azioni vessatorie e schiavistiche e nemmeno di attuare l’adeguato rimedio (circa 64.000 notifiche sono state inviate ad ogni ente, procura, ministero, banca, comando, tribunale italiano), e con la costituzione di NOI È LA NAZIONE, debitamente notificata.

Ciò non è di poca rilevanza, in quanto vìolano non solo le leggi dell’ormai nota corporazione di diritto privato denominata “ITALY, REPUBLIC OF”, ma le leggi del commercio, i canoni e le stesse leggi universali di causa ed effetto e del libero arbitrio e, pertanto, l’entropia non fa che accelerare per riportare l’equilibrio in questo nostro, sconquassato mondo.

 

Infatti, dopo le ulteriori strette dell’ormai presunto governo che, accorgendosi di star perdendo ogni autorevolezza, batte i piedi e fa i capricci affinché i sudditi continuino ad inchinarsi ai suoi piedi, incrementando apparentemente ancor di più il livello di paradosso che, di giorno in giorno, vediamo imperare attorno a noi, migliaia di cittadini italiani hanno deciso di dire basta, raddoppiando improvvisamente il numero di coloro che hanno deciso di unirsi al popolo del NOI È e far rispettare, tra gli altri, il Military Order, documento che, tra l’alto esprime quanto segue.

 

“viene ORDINATO senza indugio:

 

1. Di arrestare e prendere in custodia ogni e tutti gli stati dei corpi accertati, i loro agenti, ufficiali e altri operatori, indipendentemente dal domicilio

scelto, che possiedano, operino, sostengano e favoriscano sistemi monetari privati, l’emissione, la riscossione, attraverso procedure legali, che attuino

SISTEMI DI SCHIAVITÙ contro cittadini dei vari stati, e di rispettare queste disposizioni fino a nuovo ORDINE debitamente emesso dai

sottoscriventi;

 

2. Di riappropriarsi di tutti i sistemi monetari privati, dei tracciamenti, dei trasferimenti, delle emissioni e riscossioni, attraverso procedure legali, dei

SISTEMI DI SCHIAVITÙ attuati e ogni e tutti i sistemi prepagati senza il consenso dai cittadini dei diversi stati, inclusi quelli confiscati da questo

momento in poi, e di vigilare su questo fino a nuovo ORDINE debitamente emesso dai sottoscriventi;

 

3. Che vi è debitamente vietato e proibito di prelevare il sangue e togliere la vita ad ogni stato del corpo creato dal creatore;

 

4. Che vi viene data debita autorizzazione e ordine di proteggere e preservare il sangue e la vita di ogni stato del corpo;

 

5. Che vi è concessa completamente la necessaria discrezionalità per implementare e usare immediatamente tutti i mezzi, le forze e le strategie, conosciute e sconosciute, dal creatore e dal creato, per attuare questo ORDINE fatto e gestito con le restrizioni qui indicate, da, con e sotto la vostra piena responsabilità personale, assicurata dal vostro giuramento e vincolo come riconosciuto nel presente documento, riformulato e ulteriormente garantito ed assicurato da, con e sotto la piena responsabilità personale dei sottoscriventi assoggettati, degli stati del corpo, e Trustees…” e, inoltre, tutti i praescripta espressi nel rimedio scelto; in poche parole: “la libertà effettiva e completa di quanti scelgano e dichiarino di essere uomini liberi, e di revocare e negare ogni consenso fino ad oggi prestato a contratti commerciali”.

Perchè, cari lettori, dovete sapere che tutta la nostra vita è stata regolamentata da contratti commerciali: è un contratto commerciale la registrazione di vostro figlio all’anagrafe, de facto registrato come un bene di proprietà del governo, sono contratti commerciali le notifiche e le multe che decidete di perfezionare, sono contratti commerciali le tasse che pagate, e persino perfezionate un contratto commerciale anche con l’agente delle forze dell’ordine quando gli consegnate il vostro documento di identità. I vostri atti, le vostre parole, le vostre dichiarazioni di intenti sono tutti contratti commerciali, e voi, inconsapevolmente ed energeticamente, ogni giorno, continuate a prestare il consenso a tutto questo, e letteralmente ogni cosa che fate può essere usata contro di voi, e pertanto, perché lo stato di cose possa cambiare, sono necessari studio, ricerca e incremento della consapevolezza, persino nelle parole che, quotidianamente vengono utilizzate in maniera discorsiva ed inconsapevole.

Ad esempio, sapevi, caro lettore, che quando ti definisci “persona”, termine derivato dall’etrusco, ti stai dando della “maschera”?
Sai che quando ti definisci “dipendente” della tua azienda, sei indotto a creare fraudolentemente una realtà tremenda? Molto meglio parlare di sé come “uomo” o “donna” e “prestatore d’opera”…

La realtà ultima, caro lettore, è che il creatore della tua realtà sei tu stesso, solo che non lo sai, perché, di generazione in generazione, un condizionamento dopo l’altro, ti sono state scientemente e sistematicamente sottratte o sostituite le “chiavi” per farlo in modo cosciente e, pertanto, vieni indotto a creare una realtà quotidiana che qualcun altro ha scelto per te, proprio come nel film “Matrix”, che non si limitava certo ad essere un film d’azione!

 

Pertanto, seguendo i dettami dell’oracolo di Delfi, “uomo, conosci te stesso e conoscerai le leggi che governano l’universo e gli Dèi” e traendone uno più attuale “cambia la tua mente e cambierai la realtà intorno a te”, è quanto mai necessario, e sempre più attuato, un percorso individuale di tipo coscienziale che ci porti ad evolvere collettivamente e a distaccarci da una visione troppo materialistica che ci vuole bestie, frutto del caso e senza alcun arbitrio, perché tutto, in realtà, inizia e finisce dentro di noi.

Per ulteriori approfondimenti e prese di consapevolezza, vi invito a visitare il sito ufficiale del NOI È, IO SONO: https://www.xn--noiiosono-23a.com/ che certamente potrà fornirvi ulteriori e potenti strumenti coscienziali, ma anche pratici, per riappropriarvi della vostra vita e cambiarla, a partire da ADESSO, in ciò che veramente desiderate.

 

noi-è-la-nazione.png

Per il tuo spazio pubblicitario sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email:


 

Contenitore dove chiunque potrà pubblicare i propri articoli di cultura, storia, politica, società ed altro al fine di combattere lo strapotere della stampa mainstream.
 

www.giornalismolibero.it    All Right Reserved 2016-2021

 

by Luca Bandini

 

Sede Legale: Località Il Casalone - Lano 37 - 53034 Colle di Val d’Elsa (SI)


P. Iva: 01540210521

Cookie Policy | Privacy Policy

 


Sito web realizzato da homo vivo giuseppe rago: +39 366 539 9177 - PEC: giusepperago@casellapec.com - Email: beppe212@tutanota.com

info@giornalismolibero.it

clicca qui per un preventivo aggiornato

Supporta, con poco, un progetto nascente, indipendente e ambizioso ma, soprattutto, a disposizione del popolo!

donazioni

Supporta, con poco, un progetto nascente, indipendente e ambizioso ma,

soprattutto, a disposizione del popolo!

Donazioni 2
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder