Seguici sulle nostre

 pagine social!!!

Seguici sulle nostre

 pagine social!!!

Seguici sulle nostre pagine social ! ! !

giornalismo

TM

TM

glnuovissimo1

GIORNALISMO LIBERO

TM

mewe
gab
gab
mewe

GIORNALISMO LIBERO

IL BLOG

SITEMAP

INFO & CONTATTI

 

info@giornalismolibero.it

collaboraconnoi@giornalismolibero.it

 

redazione@giornalismolibero.it

gab

per il tuo pensiero libero

mewe
exit

per il tuo pensiero libero

exit
exit

TM

Nasce oggi Giornalismo Libero     , che si pone come obiettivo principale, fornire a chi lo desideri la possibilità di pubblicare i propri scritti

Gli articoli del Blog

CONSIDERAZIONI SU REPORT

2021-10-26 10:03

Luca Bandini

Aperitivo quotidiano, Report 25 ottobre, reazioni avverse, Astra Zeneca, under 30, reazioni a breve termine,

CONSIDERAZIONI SU REPORT

Ho voluto guardarmi per intero il programma Report di ieri sera 25 ottobre, sul caso di Astrazeneca e su tutte le considerazioni fatte dagli autori de

Ho voluto guardarmi per intero il programma Report di ieri sera, 25 ottobre, sul caso di Astrazeneca e su tutte le considerazioni fatte dagli autori del programma.

A parte il fatto che dopo quasi un'ora di trasmissione mi sono sentito veramente sconvolto da tutte le implicazioni possibili alle quali fanno pensare i dati riportati, voglio fare i miei complimenti personali alla redazione di Report per l'ottimo servizio giornalistico, anche se devo dire che avrebbero potuto sviluppare maggiormente le domande che possono sorgere spontanee dopo la visione dello stesso servizio.

Anche senza i dati puntuali e precisi che sono citati nell'inchiesta, tutte queste cose, personalmente, le sto scrivendo ormai da quasi un anno su questo sito, cercando di mettere in guardia quanti mi leggono su quelli che possono essere i veri rischi di questa improvvisata vaccinazione.

Quello che Report non ha voluto (o potuto) sottolineare, almeno per il momento (secondo lo stesso Gianluigi Paragone, la redazione ha messo in onda una prima parte dell'inchiesta, riservandosi magari di trasmettere la seconda in altro moment) sono le "letture" dei dati aggregati che hanno pubblicato.

Infatti, se prendiamo cio' che emerge dalla trasmissione, e cioe' che i casi avversi trombotici associati a trombocitopenia o, peggio ancora, a piastrinopenie, come segnalato in alcuni casi arrivati sulle pagine dei quotidiani nazionali e che vengono indicati dalla trasmissione stessa come 4/5 casi su 100.000 vaccinati per le fasce under 30, potrebbe essere assolutamente fuorviante e, in sostanza, e' la critica che muovo a Report.

In effetti, un normale cittadino, vedendo un numero pari a questo, potrebbe essere erroneamente indotto a pensare che, come si dice sempre, "il gioco valga la candela".

Ma se sviluppiamo questi dati applicandoli sul totale degli under 30 vaccinati con AstraZeneca e, quindi, sottoposti a rischio, calcolando che la popolazione interessata e che si e' sottoposta a vaccinazione con tale vaccino nei famosi Open Day di buona memoria, probabilmente superiore a 5 o 6 milioni, si otterrebbero quindi, per semplice calcolo matematico, un numero di casi avversi di qualche centinaio di persone che, se non curati con immunoglobuline immediatamente, rischieranno seriamente di morire per colpa di un vaccino iniettato senza le giuste precauzioni.

E vorrei ricordare che tutto questo e' dovuto agli effetti avversi che si verificano nel breve termine e, ancora oggi, non sappiamo esattamente cosa potra' succedere nel medio e nel lungo termine.

Se le conclusioni e le analisi della trasmissione Report sono corrette e tutti gli under 30 che si sono fatti inoculare AstraZeneca hanno in corso un progressivo abbassamento delle loro piastrine, e' del tutto ovvio che, nel prosieguo del tempo, tali soggetti dovranno affrontare tutti i problemi che conseguono a tale carenza piastrinica.

Sperando, fra le altre cose, che tale vaccino non provochi altri tipi di reazioni avverse ancora oggi sconosciute...

Per concludere, sono assolutamente contento che finalmente qualche giornalista serio ancora ci sia nel nostro paese, ma resto sempre piu' scettico su tutta la faccenda in generale poiche', giorno dopo giorno, si apprendono notizie che ci dipingono un quadro generale assolutamente inquietante e disastroso.

Nessuno mi togliera' mai dalla mente che tutta questa storia sia stata affrontata cialtronescamente in tutto il mondo in generale e in Italia in particolare e che le conseguenze di cio' le pagheremo per i prossimi decenni.

Ma la cosa che piu' mi fa rabbia e' che ora, come sempre accade in questo povero paese, ci saranno i soliti scaricabarile e processi mediatici - come gia' stanno accadendo - a piccoli dettagli di tutta la mega sceneggiata andata in onda, tanto per distrarre dalla realta' un popolo sempre piu' cieco e sordo alla verita' che gli scorre sotto gli occhi.

E come sempre, i colpevoli non pagheranno mai.

16034682123142048x1152-1635246941.jpg

Per il tuo spazio pubblicitario sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email:


 

Contenitore dove chiunque potrà pubblicare i propri articoli di cultura, storia, politica, società ed altro al fine di combattere lo strapotere della stampa mainstream.
 

www.giornalismolibero.it    All Right Reserved 2016-2021

 

by Luca Bandini

 

Sede Legale: Località Il Casalone - Lano 37 - 53034 Colle di Val d’Elsa (SI)


P. Iva: 01540210521

Cookie Policy | Privacy Policy

 


Sito web realizzato da homo vivo giuseppe rago: +39 366 539 9177 - PEC: giusepperago@casellapec.com - Email: beppe212@tutanota.com

info@giornalismolibero.it

clicca qui per un preventivo aggiornato

Supporta, con poco, un progetto nascente, indipendente e ambizioso ma, soprattutto, a disposizione del popolo!

donazioni

Supporta, con poco, un progetto nascente, indipendente e ambizioso ma,

soprattutto, a disposizione del popolo!

Donazioni 2
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder