Seguici sulle nostre

 pagine social!!!

Seguici sulle nostre

 pagine social!!!

Seguici sulle nostre pagine social ! ! !

giornalismo
Glnuovissimo1

GIORNALISMO LIBERO

GAB
MeWe
MeWe
GAB

GIORNALISMO LIBERO

IL BLOG

SITEMAP

INFO & CONTATTI

 

info@giornalismolibero.it

collaboraconnoi@giornalismolibero.it

 

redazione@giornalismolibero.it

GAB
MeWe

per il tuo pensiero libero

exit

per il tuo pensiero libero

exit
exit

Nasce oggi Giornalismo Libero, che si pone come obiettivo principale, fornire a chi lo desideri la possibilità di pubblicare i propri scritti

Gli articoli del Blog

LE CONTROMISURE PER DIFENDERSI: LA SOLUZIONE ALL'ITALIANA (O ALLA FRANCESE)

2021-09-01 06:26

homo vivo giuseppe rago

Editoriale, Società, Consenso informato, evitare il vaccino, come rispondere all'obbligo, obbligo vaccinale, obbligo surrettizio,

LE CONTROMISURE PER DIFENDERSI: LA SOLUZIONE ALL'ITALIANA (O ALLA FRANCESE)

Con i ricatti e le minacce che arrivano da ogni dove, in assenza di leggi attuative e concrete, nel tentativo disperato di imporre un obbligo surretti

Con i ricatti e le minacce che arrivano da ogni dove, in assenza di leggi attuative e concrete, nel tentativo disperato di imporre un obbligo surrettizio alla puntura di Stato, bisogna cominciare ad uscire allo scoperto, ed è per questo che, oggi, prendo la palla in mano, e mi espongo pubblicamente nell'esporre questo mio articolo odierno.

 

Girano molto su alcuni social (in particolare su Telegram, notoriamente immune da censure), finalmente, alcuni metodi efficaci per ottemperare alla legge sull'obbligo surrettizio, rigettandolo di fatto, e rimanendo in linea col presunto obbligo. Lo scopo è quello di risultare in regola, facendo attenzione a non dichiarare mai il falso.
 

In particolare, la dottoressa Barbara Balanzoni fornisce la sua soluzione, da medico legale, sul metodo per farlo.

Il suo suggerimento è quello di presentarsi in sede vaccinale e, sul foglio del consenso informato che vi verrà presentato, esprimere nero su bianco il proprio dissenso (opzione che non troverete, ma che apporrete su qualunque spazio disponibile del foglio, anche a margine) e pretendere, nel momento in cui sarete rimandati a casa dal medico inoculatore, pretendere che vi metta per iscritto il fatto che si stia rifiutando di procedere a causa del vostro dissenso, con timbro e firma.

 

Fornisco link ai video in questione, in cui la dottoressa spiega come fare:

 

https://www.youtube.com/watch?v=eEqzYKP7d8k

https://www.youtube.com/watch?v=UkL_9kB2CQ0

 

 

Altri metodi proposti, che parrebbero ancor più efficaci, ci vengono dalle azioni dei nostri guerrieri cugini francesi, e si tratterebbe di inviare, in risposta all'invito al vaccino a ad un eventuale richiamo, una raccomandata A/R o PEC come nell'esempio sotto esposto.

 

 

ESEMPIO DI LETTERA da inviare a chi vi invita alla VACCINAZIONE o a un eventuale RICHIAMO:

 

“Gentile signore/signora Nome Cognome,

ho ricevuto l'invito a ricevere un vaccino mRNA contro la SARS-CoV-2 (et similia) e Vi ringrazio per questo.

Prima di prendere qualsiasi decisione, vorrei che mi informaste rispondendo PER ISCRITTO sui seguenti punti che reputo fondamentali:

1⃣ Mi fornisca la LISTA COMPLETA degli ingredienti dei vaccini attualmente in circolazione nel nostro paese;

2⃣ Certificatemi che il vaccino che avete intenzione di iniettarmi NON contiene MRC5 (cellule di feti abortiti o tracce di DNA umano), che andrebbe contro i miei principi etici e le scelte religiose;

3⃣ Certificatemi che NON c'è rischio di reazioni iatrogene;

4⃣ Informatemi di TUTTE le controindicazioni e di TUTTI i potenziali effetti collaterali, riparabili o irreparabili, a breve, medio e lungo termine;

5⃣ Certificatemi inequivocabilmente e in buona fede, in conformità con l'articolo 13 della Convenzione di Oviedo (3), che questa tecnologia NON ha il potenziale di MODIFICARE IL DNA umano attraverso la cosiddetta trascrittasi inversa, che permette esplicitamente il trasferimento di informazioni dal mRNA al DNA;

6⃣ Certificatemi che questo vaccino NON contiene inserti di virus HIV;

7⃣ Certificatemi che il vaccino NON contiene un chip di identificazione a radio frequenza (Rfid) o QUALSIASI forma di nanotecnologia;

8⃣ Certificatemi che TUTTI i parametri medici per i test e gli studi richiesti sono stati rispettati;

9⃣ Specificatemi quali ALTRI TRATTAMENTI sono disponibili per COMBATTERE la SARS-CoV-2, specificando i vantaggi e gli svantaggi di ogni trattamento, ai sensi dell'articolo 2 del Codice di Norimberga.

 

Inoltre, si prega di rispondere alle seguenti domande IN MODO SEMPLICE (SI o NO):

1⃣ Se mi faccio vaccinare, posso SMETTERE di indossare la mascherina?

2⃣ Se mi faccio vaccinare, posso EVITARE il distanziamento sociale?

3⃣ Se mi faccio vaccinare, devo COMUNQUE attenermi al coprifuoco?

4⃣ Se io, i miei genitori e i miei nonni siamo tutti vaccinati, possiamo ABBRACCIARCI di nuovo?

5⃣ Se mi vaccino, sarò RESISTENTE al Covid e alle sue numerose varianti e se SI per quanto tempo?

6⃣ Se mi vaccino, EVITERÒ forme gravi con ospedalizzazione, così come la morte?

7⃣ Se mi vaccino, sarò CONTAGIOSO per gli altri?

8⃣ Se dovessi sperimentare una grave reazione avversa, con effetti a lungo termine (ancora sconosciuti) che portano anche alla morte, io o la mia famiglia saremo RISARCITI adeguatamente?

9⃣ Se il mio DNA subisse una mutazione (a causa del mRNA ricombinante), potrebbe il mio corpo essere considerato soggetto a Brevetto e quindi di proprietà altrui?

 

Oltre alle vostre risposte, intendo ottenere INFORMAZIONI CONTRADDITTORIE dai laboratori e dagli esperti ufficiali del governo, così come da SCIENZIATI INDIPENDENTI e da TESTIMONIANZE di persone che sono già state vaccinate; solo quando avrò raccolto tutte queste informazioni potrò darvi il mio CONSENSO LIBERO E INFORMATO (5), dopo aver valutato obiettivamente il rapporto benefici/rischi.

Se necessario, tornerò sul Vostro invito, dopo aver selezionato il vaccino PIÙ ADATTO a me.

Sono in PERFETTA SALUTE e quindi voglio prendere una decisione ponderata e responsabile, ricordando sempre il GIURAMENTO DI IPPOCRATE, che rimane la pietra angolare della nostra medicina: “Primum non nocere"

 

Con i più distinti saluti,

 

……………………………………………………………..

 

Luogo e data …………………………………………….”


Questo è attuabile anche per un datore di lavoro che dovesse fare pressioni indebite o minacciare licenziamenti (rettori, dirigenti scolastici, et similia), una volta ottemperata la vostra richiesta di mettervi per iscritto tali richieste, o ad eventuali provvedimenti disciplinari intrapresi in tal senso (sempre da parte del medico competente, ovviamente).

A tal proposito, fate comunque in modo che tutto sia scritto e dimostrabile.

Le domande poste nell'esempio qui sopra sono, eventualmente, anche da porsi al medico inoculatore qualora decidiate di recarvi presso il centro vaccinale e concludere la vostra salvifica azione, in virtù del fatto che, dovendo firmare un consenso informato, siete nel pieno diritto di porre delle domande e ricevere risposte esaustive inerenti a ciò cui state per sottoporvi. In tal caso, consiglio di registrare la conversazione con un telefonino, a vostra tutela (mi raccomando, non pubblicatela poi in giro, poiché violereste la privacy del vostro interlocutore, vi sarà semplicemente utile come prova in caso vi doveste tutelare in giudizio).

Insomma, cercate di non lasciare nulla di indimostrabile, studiate questo breve testo o uno dei metodi proposti, credete in voi stessi e diamo il colpo finale a questa farsa che si regge, ormai, a malapena e con traballanti mezzi di fortuna.

 

Qui sotto il documento che potrete scaricare con il testo sopra citato.

https://www.dropbox.com/s/dy0l6z31543mwzj/Delucidazioni%20ulteriori%20sul%20consenso.odt?dl=0

consensoinformato-1630470298.jpeg

Per il tuo spazio pubblicitario sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email:


 

Contenitore dove chiunque potrà pubblicare i propri articoli di cultura, storia, politica, società ed altro al fine di combattere lo strapotere della stampa mainstream.
 

www.giornalismolibero.it  © All Right Reserved 2016-2021

 

Cookie Policy | Privacy Policy

 


Sito web realizzato da homo vivo giuseppe rago: +39 366 539 9177 - PEC: giusepperago@casellapec.com - Email: beppe212@tutanota.com

info@giornalismolibero.it

clicca qui per un preventivo aggiornato

Supporta, con poco, un progetto nascente, indipendente e ambizioso ma, soprattutto, a disposizione del popolo!

donazioni
Donazioni 2

Supporta, con poco, un progetto nascente, indipendente e ambizioso ma,

soprattutto, a disposizione del popolo!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder